Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia Urbanistica

Umbria, introdotta la SCIA e l’autocertificazione dei progettisti

umbria-introdotta-la-scia-e-lautocertificazione-dei-progettisti.gif

E’ stato approvato nei giorni scorsi all’unanimità dal consiglio regionale umbro il disegno di legge sulla “Semplificazione amministrativa e normativa dell’ordinamento regionale e degli enti locali territoriali'” predisposto dalla giunta.

Fra le novità essenziali del provvedimento in materia edilizia segnaliamo:
– il nuovo istituto della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) che sostituisce la Dia (dichiarazione di inizio di attività);
– il rafforzamento dell’istituto dell’autocertificazione da parte dei professionisti;
– la fissazione di tempi precisi per l’esame di istanze di cittadini ed imprese;
– la riduzione in materia di edilizia a due soli titoli abilitativi: la Scia e il Permesso di costruire.
 
La Scia obbligatoria, che sostituisce la Dia, si ottiene su istanza dell’interessato che può avvalersi della autocertificazione del progettista e di altri tecnici abilitati, anche per costruzioni in aree sottoposte a vincolo ambientale.
 
Il Permesso di costruire, applicabile per le opere non soggette a Scia obbligatoria, si acquisisce mediante procedimento su istanza dell’interessato ed anche in questo caso con autocertificazione del progettista o di altri tecnici abilitati.
 

Il disegno di legge fissa inoltre i tempi massimi di risposta degli uffici, concentra ogni decisione operativa sulla conferenza di servizio e, sopratutto, affida alla Giunta il compito di redigere testi unici di leggi regionale in tutti i settori entro il 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>