Questo articolo è stato letto 0 volte

Urbanistica e lavori pubblici in Sardegna

urbanistica-e-lavori-pubblici-in-sardegna.gif

Disponibili per i Comuni i manuali del recupero dei centri storici
Al fine di supportare le trasformazioni urbane e rurali, la Regione Sardegna, in collaborazione con l’Università di Cagliari e con l’Università di Sassari, ha redatto una serie di manuali operativi per l’individuazione, la progettazione, il recupero delle tipologie edilizie e dei tessuti urbani ancora presenti nei centri di antica e prima formazione e nel paesaggio rurale della Sardegna.

I Comuni potranno ritirare una copia dei manuali presso gli uffici centrali e periferici della Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia, secondo un calendario suddiviso per Province.
*****

Completato il nuovo Prezzario regionale delle opere pubbliche
È stato completato il nuovo "Prezzario regionale delle opere pubbliche", in virtù dell’aggiornamento della categoria "Sicurezza". Si tratta del quarto e ultimo intervento dal 2007 ad oggi sui prezzi per le opere da eseguirsi con finanziamenti concessi dalla Regione, cui dovranno attenersi l’Amministrazione regionale e tutti gli altri enti pubblici.

Per la predisposizione del nuovo Prezzario e la sua pubblicazione per via telematica, l’Assessorato regionale dei Lavori pubblici si è avvalso, a partire dal mese di gennaio 2006, dell’Osservatorio Economico (in qualità di Agenzia governativa regionale), con il supporto tecnico del Servizio del Genio Civile di Cagliari per le verifiche e l’approvazione delle attività svolte dall’Osservatorio.

Per la gestione delle fasi istruttorie è stato costituito un organo consultivo, presso il Genio Civile di Cagliari, composto dai rappresentanti delle seguenti associazioni di categoria:
• Aniem/Api Sarda (Associazione delle Piccole e medie imprese);
• Unione regionale sarda costruttori – Ance Sardegna;
• Assoedili/Anse/Cna (Federazione delle costruzione comitato regionale sardo);
• Confartigianato (Federazione regionale artigianato sardo);
• Confcooperative/Unione regionale Sardegna;
• Lega delle cooperative della Sardegna;
• Federazione regionale dell’Ordine degli ingegneri della Sardegna;
• Federazione regionale dell’Ordine degli architetti della Sardegna;
• Ordine dei geologi della Sardegna;
• Federazione regionale dei dottori agronomi della Sardegna.

Il Prezzario contempla tutti i lavori afferenti ai settori delle opere pubbliche nelle loro varie fasi, comprese le relative attrezzature impiantistiche. Le singole voci ed articoli rappresentano i requisiti e le caratteristiche minimi richiesti dalla Pubblica amministrazione per l’esecuzione degli stessi.

Il Prezzario risulta articolato in tre sezioni:
• prezzi elementari;
• semilavorati;
• voci finite.

Le categorie di opere ricomprese nelle "voci finite", per un totale complessivo di 6.106 prezzi, così rappresentate:
1. Lavori stradali.
2. Geotecnica, geognostica e fondazioni speciali.
3. Infrastrutture idriche e fognarie.
4. Calcestruzzi.
5. Opere marittime.
6. Ingegneria naturalistica.
7. Lavori in sotterraneo.
8. Casseri e acciai strutturali.
9. Impianti elettrici.
10. Impianti tecnici edili.
11. Prefabbricati strutturali.
12. Restauri.
13. Edilizia.
14. Sicurezza.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico