Campania, dal 2014 i nuovi edifici dovranno avere l’autosufficienza energetica

E’ stato approvato all’unanimità dal Consiglio regionale della Campania una legge di iniziativa popolare sulla “Cultura e diffusione dell’energia solare”, portata avanti dal comitato promotore “La città del sole”.

Il nuovo provveidmento regionale prevede che il 30% dell’attuale fabbisogno energetico della Campania sia soddisfatto dall’energia solare nel giro dei prossimi anni, con l’obiettivo di arrivare al 60% entro il 2021

La Regione, spiega il consigliere regionale Antonio Marciano (Pd), “dovrà anche programmare a breve un piano di dismissione degli attuali impianti di produzione termoelettrica da fonte fossile, oltre che una diminuzione progressiva della quota energetica importata, mentre i nuovi insediamenti e le nuove costruzioni dovranno tendere all’autosufficienza energetica da fonte solare a partire dal 2014“.

Gli edifici adibiti a pubblico servizio, inoltre, dovranno essere completamente autosufficienti entro il 2015.

Prevista infine l’istituzione di una Biennale del sole e della biodiversità del Mediterraneo.

Fonte: Eco dalle Città

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.