Espropri: sentenza n. 802/2007 del TAR dell’Emilia Romagna

In materia espropriativa l’autorità amministrativa ha il potere di acquisire al patrimonio pubblico anche un bene occupato senza titolo idoneo, purchè ciò avvenga sulla base di un formale atto amministrativo fondato sulla valutazione degli interessi in conflitto e con il riconoscimento al privato del ristoro del danno subito. L’atto di acquisizione non rientra nell’ambito di operatività della normativa transitoria di cui all’art. 57 del D.P.R. 327/2001 che limita l’applicazione del Testo Unico in materia espropriativa ai soli procedimenti attivati dopo la sua entrata in vigore dato che tale atto è emesso ab externo rispetto al procedimento espropriativo.
L’articolo 43 del T. U. in materia espropriativa è subito applicabile anche a fatti pregressi rispetto all’entrata in vigore del Testo Unico.

Leggi tutta la sentenza:
Tribunale Amministrativo Regionale Emilia Romagna Bologna sez.II 7/12/2007 n. 802

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.