Questo articolo è stato letto 13 volte

Roma: è possibile alienare immobili di edilizia agevolata

Approvata ieri presso la giunta comunale di Roma, la delibera presentata dall’assessore alla Trasformazione urbana Giovanni Caudo, che regola la possibilità di alienare gli immobili, che sottostanno ai vincoli della edilizia agevolata. L’affrancamento sarà possibile dopo i cinque anni, a condizione che sia richiesta dall’interessato, e sia corrisposta la percentuale spettante alle casse del comune, così come previsto in delibera.

“Roma capitale – illustra Caudo – si conforma, con la delibera approvata oggi, alla sentenza della Corte di Cassazione a sezioni riunite del 16 settembre 2015. Si tratta di un ulteriore atto della giunta Marino volto ad un corretto rapporto fra amministrazione comunale e cittadini, quando si tratti di dare ristoro alle casse comunali, quando si tratti di alienare beni realizzati con il contributo pubblico”.

Fonte: ANSA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *