Siglato il contratto del cemento

Firmato il 26 maggio l’accordo per il rinnovo contrattuale del settore dei laterizi e manufatti cementizi (20 mila addetti nel settore) tra i sindacati di categoria Feneal-Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil e Andil, Assolaterizi e Assobeton. Il contratto prevede un aumento contrattuale medio di 103 euro, erogato in tre tranche, e l’erogazione di un’una tantum di 225 euro a copertura del periodo gennaio-maggio 2008.

Tra le novità, l’istituzione di un sistema di relazioni industriali che permette la contrattazione di 2° livello sia a livello aziendale, sia a livello di gruppo industriale. Le aziende dovranno concordare con i sindacati i piani di formazione da sottoporre all’approvazione di Fondimpresa.
In tema di diritti, viene integrato il trattamento di assistenza previsto per legge per la maternità fino al raggiungimento del 100% della retribuzione. Per i lavoratori immigrati è prevista la possibilità di cumulo tra ferie e permessi fino a 3 settimane complessive e, durante il primo anno di presenza in azienda, la possibilità di usufruire fino a 50 ore di permesso per partecipare a corsi di apprendimento della lingua italiana.
Predisposte, infine, le basi per la costituzione di un fondo di sanità integrativa a favore dei lavoratori.

Fonte: www.italiaoggi.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.