Questo articolo è stato letto 1 volte

Abusi edilizi in Campania, rispunta la sanatoria nel Milleproroghe

abusi-edilizi-in-campania-rispunta-la-sanatoria-nel-milleproroghe.jpg

Per sanare gli abusi edilizi a Ischia e in altre zone della regione torna all’attacco l’indomita pattuglia di senatori campani, con un emendamento al decreto Milleproroghe che propone di riaprire i termini della sanatoria del 2003.

Emendamento dichiarato ammissibile, oggi, in Commissione Affari Costituzionali e in Commissione Bilancio del Senato.

“Sono ormai due anni che i senatori Sarro e Coronella, insieme ad altri colleghi, tentano di salvare dalle ruspe le case abusive costruite nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico, e quindi assolutamente insanabili – commenta il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza -. Riteniamo grave che sia stato ammesso alla discussione un emendamento del genere, già più volte proposto e respinto al mittente.

Ci auguriamo che si tratti di semplice distrazione e che questo ennesimo tentativo di regalare un salvacondotto agli abusivi venga cassato come i precedenti”.

Il movente dei senatori campani è sempre lo stesso: intervenire sulla legge nazionale, prorogando i termini del condono del 2003 per aggirare la legge regionale campana del 2004 che rende insanabili gli immobili abusivi in aree vincolate.

Con questo emendamento, inoltre, verrebbero sospesi gli effetti di tutti i procedimenti, sia amministrativi che penali, già avviati e anche definiti da sentenze passate in giudicato.

Sarebbe quindi retroattivo.

Fonte: Legambiente

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>