Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia Urbanistica

Basilicata, un fondo per la riqualificazione energetica degli edifici

basilicata-un-fondo-per-la-riqualificazione-energetica-degli-edifici.jpg

La Regione Basilicata pone nuovi ed interessanti obiettivi nel settore dell’efficienza energetica degli edifici privati: è infatti stato creato un fondo attraverso il quale la Regione concederà contributi per 10 milioni di euro complessivi per favorire tutti gli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche all’interno delle abitazioni.

Ecco l’elenco dei lavori agevolati più rilevanti:
– Installazione di impianti fotovoltaici o di pannelli solari termici.
– Interventi sull’involucro edilizio.
– Ottimizzazione della resa degli impianti di climatizzazione invernale.

Piccoli interventi che contribuiscono alla progressiva riqualificazione energetica degli edifici nel territorio regionale: un progetto che corre nella stessa direzione delle detrazioni dettate dall’Ecobonus nazionale, strumento che sarà riconfermato anche per tutto il 2015, vista la sua importanza per innovare il parco-case in Italia (oltre alla spinta all’edilizia che è capace di imprimere).

Per saperne di più leggi l’articolo Ecobonus 65%: il vero motore che può far ripartire l’edilizia.

Nel progetto lucano i contributi sono destinati esclusivamente al proprietario e alle persone che risiedono nell’immobile, con un indice di priorità determinato sulla base dei parametri Isee, quindi con un determinato ausilio nei confronti delle fasce di popolazione con un reddito più basso.

Le richieste potranno essere presentate soltanto dal momento in cui l’avviso pubblico inerente al Fondo verrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>