Questo articolo è stato letto 3 volte

Catasto,modello unico digitale in Calabria

catastomodello-unico-digitale-in-calabria.gif

L’Assessorato regionale all’Urbanistica prosegue l’attività sperimentale del progetto Mudec (modello unico digitale per l’edilizia e il catasto), che riguarda lo sviluppo di una piattaforma informatica, utilizzabile in materia di pratiche edilizie e di gestione del territorio, accessibile a cittadini, imprese ed enti locali (amministrazioni provinciali e comunali) della Calabria.

Il progetto, cofinanziato dal Dipartimento dell’Innovazione Tecnologica e dalla Regione, prevede, per ciascuno degli enti aderenti, l’avvio e la gestione di un numero di servizi, sia a bassa che ad elevata interattività, per lo più relativi alle procedure edilizie e alla progettazione, ma che riguardano anche processi di gestione ambientale e sistemi infrastrutturali, di interesse degli enti provinciali.

A gennaio 2013, nei Comuni aderenti al progetto, partirà la fase operativa. I cittadini e gli operatori, registrandosi al portale, potranno consultare i piani regolatori esistenti, presentare qualsiasi richiesta e avviare iter amministrativi per via telematica, con un risparmio per professionisti e privati che varia dalle 100 alle 1.000 euro, solo in spese di materiale cartaceo, senza contare l’azzeramento di tanti disguidi di carattere burocratico.

Per le amministrazioni, invece, anche il vantaggio di seguire da vicino i vari procedimenti aperti e la possibilità di controllare eventuali situazioni di inerzia.

Il progetto Mudec, voluto fortemente dall’Assessore Pietro Aiello e dal Dirigente Generale Saverio Putortì, è gestito dal Dirigente di Settore Giorgio Margiotta, dal Dirigente di Servizio del Centro Cartografico Regionale Domenico Modaffari e dai responsabili tecnici Guido Mignolli e Alessandro Zito.

Lunedì prossimo, 3 dicembre, sarà sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Dipartimento all’Urbanistica e quello ai Lavori Pubblici per l’integrazione di altri servizi (Si-erc, Sistemi informatici per l’edilizia della Regione Calabria) da implementare nella piattaforma, ma intanto oggi è stato effettuato un importante test di verifica col Comune di Rossano, che si è svolto negli uffici dell’Assessorato a Catanzaro. Rossano è infatti uno di quei Comuni piuttosto attivi sul fronte dell’innovazione tecnologica e in particolare, in uno stadio avanzato nell’utilizzo del sistema Mudec. Aderiscono al Progetto, oltre alla Regione Calabria, le Province di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia e i Comuni di Acri, Catanzaro, Corigliano Calabro, Cosenza, Crotone, Gioia Tauro, Lamezia Terme, Paola, Reggio Calabria, Roccella Jonica, Rossano, Siderno, Soverato, nonchè Field, Fondazione regionale in house. 

Fonte: Regione Calabria

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico