Questo articolo è stato letto 0 volte

Intesa sull’housing sociale in Toscana

intesa-sullhousing-sociale-in-toscana.gif

Ristrutturazione e acquisto di 100 alloggi da destinare alle famiglie in difficoltà della provincia di Lucca. Regione, Provincia di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Casa Lucca hanno firmato , al termine di un convegno durante il quale è stato dibattuto il tema delle possibili soluzioni per rispondere al disagio abitativo del territorio lucchese, un protocollo di intesa per la definizione di un progetto comune, che prevede l’integrazione tra pubblico e privato, di housing sociale.

Il costo del progetto è di circa 12 milioni di euro (di cui 3,8 provenienti dalle casse regionali ed il resto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca) e prevede l’acquisto e la ristrutturazione di 100 alloggi da assegnare a famiglie in difficoltà: 50 ad affitto agevolato, per un periodo di 25 anni, e gli altri 50 cosiddetti ‘di transizione’, cioè per rispondere a situazioni di particolare emergenza.

Una sorta di valvola di sfogo per tutti quei comuni che, negli ultimi mesi, si sono trovati di fronte ad un numero di casi di emergenza abitativa senza precedenti. L’esempio più emblematico è quello di via Ponchielli, a Viareggio, a causa della tragedia del 29 giugno 2009.

«Insieme alla Provincia, alla Fondazione della Cassa di Risparmio e alla Fondazione Casa di Lucca – ha detto l’assessore al welfare e alla casa Salvatore Allocca – abbiamo deciso di creare questo percorso virtuoso tra pubblico e privato per cercare di dare una risposta innovativa all’emergenza abitativa che caratterizza la provincia lucchese.

Il disagio di Lucca è comune a tutta la Toscana, sono infatti numerosi i casi di ‘nuova solitudine di massa’ anche a causa dell’incremento degli sfratti esecutivi, 2500 quelli effettivi solo nel 2010. L’impegno degli enti e della Regione è mirato a garantire il diritto di un’abitazione a tutti coloro che non possono permettersela».

Fonte: www.regione.toscana.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>