Questo articolo è stato letto 1 volte

Legge di Stabilità, ci siamo: confermati i bonus per i lavori in casa

legge-di-stabilit-ci-siamo-confermati-i-bonus-per-i-lavori-in-casa.jpg

Legge di Stabilità 2015, lo striscione del traguardo è in vista: dopo il difficile passaggio al Senato avvenuto nella notte tra venerdì e sabato il testo sta transitando alla Camera, dove l’approvazione definitiva dovrebbe avvenire (salvo contrattempi tecnici) entro la giornata di domani.

Ecco le misure più importanti in materia di edilizia confermate all’interno della cosiddetta “manovra”:

Vengono prolungate di 12 mesi le detrazioni per lavori di ristrutturazione edilizia (con la conferma della detrazione 50%) e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati alle abitazioni oggetto di lavori. La scadenza degli incentivi è dunque spostata al 31 dicembre 2015. Viene confermato nel testo del provvedimento anche il credito di imposta per i lavori di efficientamento energetico ai livelli massimi del 65% (sempre per tutto il 2015). Alla lista dei lavori agevolati si aggiunge anche l’installazione di schermature solari e generatori di calore a biomasse.

Un’altra delle novità rilevanti apportate nel passaggio alla Camera (il testo in questa parte non è stato modificato al Senato) è la conferma dell’incentivo nel 2015 al livello del 65% anche per i lavori di prevenzione antisismica che già godevano di questo beneficio lo scorso anno, ma erano stati riportati al livello del 50% dal disegno di legge di stabilità varato dal governo.

Confermato in via definitiva anche il blocco della TASI per il 2015, che contribuisce a non far salire la quota della tassazione sulla prima abitazione al di sopra di una determinata soglia: si tratta del tetto del 2,5 per mille, evitando il temuto innalzamento dell’aliquota del tributo al 6 per mille. A partire dal 2016 dovrebbe poi nascere il nuovo tributo unificato sulla casa, la Local Tax. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>