Questo articolo è stato letto 92 volte

Presentazione di uno studio di fattibilità per un piano di lottizzazione

Presentazione di uno studio di fattibilità per un piano di lottizzazione

a cura di MARIO PETRULLI

Può ritenersi sussistente in capo al Comune l’obbligo di provvedere, con una decisione di accoglimento o di diniego, nel caso della presentazione di uno studio di fattibilità inerente un piano di lottizzazione? È il quesito al quale hanno dato soluzione positiva i giudici del TAR Puglia, Lecce, Sez. I, nella sentenza 5 luglio 2018, n. 1105.
Come è noto, l’art. 2 della legge n. 241/1990 dispone che “ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad un’istanza, ovvero debba essere iniziato d’ufficio, le pubbliche amministrazioni hanno il dovere di concluderlo mediante l’adozione di un provvedimento espresso”, precisando, altresì, che “i procedimenti amministrativi di competenza delle amministrazioni statali e degli enti pubblici nazionali devono concludersi entro il termine di trenta giorni”.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>