Questo articolo è stato letto 0 volte

Riqualificazione edifici scolastici: l’ANCE esorta i Comuni

riqualificazione-edifici-scolastici-lance-esorta-i-comuni.jpg

Un invito a sfruttare al massimo l’occasione fornita dal Governo per derogare al Patto di stabilità interno in ordine alla messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici scolastici. A sottolineare il rilievo della possibilità è stato nella giornata di ieri il presidente dell’ANCE, Paolo Buzzetti, il quale si è rivolto alle amministrazioni esortandole a cogliere a pieno la possibilità di derogare al Patto effettuando attività di tutela nei confronti dell’edilizia scolastica.

Vengono pertanto attribuiti ai Comuni spazi finanziari per sostenere le spese di riqualificazione delle scuole per un valore da 20 milioni fino a un massimo di 40 milioni di euro: le amministrazioni comunali potranno farne richiesta fino a martedì 30 giugno.

Di questi tempi sarebbe assurdo far cadere nel vuoto questa opportunità – prosegue Buzzetti – il nostro territorio ha urgente bisogno di interventi sulle scuole e contro il dissesto idrogeologico che non possiamo rimandare solo per mancanza di fondi, intoppi burocratici o contenzioso amministrativo. Si tratta di un importante primo passo al quale speriamo si dia rapidamente seguito anche sulla base della nostra ricognizione che ha portato a individuare 5 mila cantieri pronti a partire per un valore complessivo di quasi 10 miliardi”.

Ricordiamo che i Comuni interessati ad accedere allo sblocco del Patto di Stabilità Interno sono invitati a compilare il modulo “Sblocco patto Comuni DL ENTI LOCALI”, trasmettendolo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, entro le ore 24 del giorno 30 giugno 2015 all’indirizzo ediliziascolastica@pec.governo.it.

Per ulteriori info si consiglia di leggere l’articolo Messa in sicurezza edifici scolastici: un fondo per i Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>