Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia Urbanistica

Toscana, 292milioni a disposizione per la casa

toscana-292milioni-a-disposizione-per-la-casa.gif

Nessuna penalizzazione per le case popolari. «Non subiranno ritardi gli interventi in corso, quelli con i cantieri già aperti, ma neppure gli interventi solo programmati, per il 2011 e per gli anni successivi». Puntualizza e riassicura l’assessore al welfare e alle politiche abitative Salvatore Allocca, rivolgendosi al Sunia, il sindacato degli inquilini.

La preoccupazione era sorta dopo che ieri, la giunta regionale, ha scelto di prendere a prestito 130 milioni dai fondi accantonati negli anni scorsi per la casa e l’edilizia residenziale popolare per tamponare il taglio sui trasporti pubblici locali dovuto alla manovra estiva del governo.

«Duecentonovantadue milioni di euro per la casa avevamo e duecentonovantadue milioni rimarranno – sottolinea Allocca – Aggiungo inoltre che per garantire il sostegno agli affitti, nel bilancio 2011, è stato inserito un contributo suppletivo di 10 milioni di euro». «La somma stanziata per la costruzione di case popolari – spiega ancora – non poteva essere spesa nel 2011. E’ prevista una programmazione plurinennale.

Così i 130 milioni, presi ora in prestito per non far fermare bus e pulmann e che l’anno prossimo non sarebbero stati utilizzati, torneranno nel fondo originario grazie all’accensione di mutui e prestiti: a disposizione fin dall’anno successivo.

Il sostegno per garantire l’accesso delle famiglie, ma anche dei giovani, ad una abitazione con canoni sostenibili – conclude Allocca – è tra la priorità dell’attuale giunta”.

Fonte: www.regione.toscana.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>