Questo articolo è stato letto 2 volte

Trento: lavori all’ospedale di Tione

trento-lavori-allospedale-di-tione.gif

Il 16 aprile è stato aperto il cantiere per la ristrutturazione del secondo lotto dell’ospedale di Tione. Un lavoro che terrà impegnata l’APSS per 6 anni e per il quale è stata stanziata un cifra di circa 17 milioni e 700 mila euro. I lavori saranno realizzati da un’associazione temporanea di imprese, di cui fanno parte il Consorzio Stabile Busi di Bologna, la Costruzioni Rossaro di Tione e la AR Tecnoimpianti di Trento. L’obiettivo di questo intervento è quello di salvaguardare il ruolo del presidio sia in termini di diretta operatività sia come raccordo alla rete ospedaliera del Trentino nell’ottica di soddisfare le esigenze della popolazione residente e delle presenze turistiche.

La struttura del presidio è composta da due parti: l’ospedale degli anni ’20, che è stato recentemente ristrutturato e reso disponibile per funzioni e servizi del distretto o di assistenza (poliambulatori, centro prelievi e dialisi) e per alcune attività accessorie; l’ospedale degli anni ’70, che viene ristrutturato con questo intervento. Il progetto di ristrutturazione è motivato dall’esigenza di migliorare l’attuale organizzazione mediante una più razionale distribuzione delle funzioni, dall’esigenza di offrire un comfort migliore rispetto a quello degli anni ‘70 e dal bisogno di fornire una serie di adeguamenti normativi ai requisiti minimi delle strutture sanitarie, all’antincendio, agli impianti, ecc.

I principali lavori previsti per il secondo lotto dell’ospedale sono:

ristrutturazione del corpo degenze
– al 3° piano l’ortopedia e la medicina, nonché gli uffici per il servizio amministrazione
al 2° piano le chirurgie
– al 1° piano la medicina con il day hospital, la semintensiva con 4 posti letto e gli ambulatori
al piano terra il pronto soccorso, la radiologia e gli ambulatori della fisioterapia
– al primo seminterrato il deposito della biancheria pulita, gli spogliatoi e il servizio mortuario con accesso indipendente dall’esterno
– al secondo piano seminterrato la mensa e le centrali tecnologiche
realizzazione di un parcheggio a monte dell’ospedale destinato ai dipendenti per un totale di 95 posti macchina
– adeguamento impiantistico (antincendio, elettrico e termico) con le seguenti nuove opere: centrale frigorifera, gruppi elettrogeni, deposito dei gas medicali, area ecologica, vasca di riserva idrica antincendio, caldaia, impianti vari
– realizzazione di nuove scale di sicurezza in testa ai corpi degenza.

Alla conferenza stampa per la presentazione del progetto di ristrutturazione, dopo i saluti del direttore del distretto Giudicarie e Rendena Franco Fiorentini, è intervenuto l’assessore alle politiche per la salute Remo Andreolli, che ha ricordato di come il progetto della ristrutturazione sia stato rivisto più volte, alla luce delle nuove atttività e dei nuovi servizi attivati.

“Anche perché – ha ricordato Andreolli – i muri sono importanti, ma soltanto se sono i contenitori di un progetto organico di tutte le attività. Ora – ha proseguito l’assessore – questo ospedale è sempre più integrato con la rete provinciale. Infatti, sono aumentati e migliorati i servizi al suo interno: basti ricordare l’attivazione dell’unità operativa di ortopedia, mentre sul territorio sono state avviate le cure palliative e – primo distretto in provincia – è stato attivato lo screening del tumore del colon retto”. Insomma, l’ospedale di Tione è simbolo di un disegno provinciale, che vuole dare risposte ai bisogni e alle domande di salute dei cittadini. “Ora comincerà un periodo impegnativo – ha ricordato Andreolli –, vista la ristrutturazione pesante alla quale sarà sottoposto l’ospedale. Ma sono convinto che, davanti ai problemi, si troveranno soluzioni tutte interne, evitando inutili polemiche. Questo anche grazie allo storico senso di appartenenza che i cittadini della valle nutrono verso il loro ospedale”. Per concludere, l’assessore ha stimolato la curiosità dei presenti, affermando: “Venerdì, nella seduta di giunta, saranno decise alcune novità molto importanti per lo sviluppo delle attività di questo ospedale”.
La conferenza stampa è proseguita con l’illustrazione del progetto di ristrutturazione da parte di Claudio Cortelletti, responsabile del nucleo grandi opere dell’APSS.
Infine, sono stati portati dal sindaco di Tione Vincenzo Zubani i saluti e i ringraziamenti all’amministrazione provinciale per l’impegno (anche economico) profuso in favore dell’ospedale di Tione.

Fonte: www.provincia.tn.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico