Questo articolo è stato letto 1 volte

Urbanistica, dopo 7 anni arriva l’ok al regolamento in Campania

urbanistica-dopo-7-anni-arriva-lok-al-regolamento-in-campania.gif

Dopo sette anni dall’approvazione del provvedimento legislativo, l’Assemblea regionale campana ha approvato il Regolamento Attuativo della Legge regionale Urbanistica per il governo del territorio.

L’ok dell’aula (a maggioranza, 32 si’ su 50 presenti, contrari i consiglieri di opposizione) e’ arrivato dopo un lungo e complesso lavoro avviato dall’assessore al ramo, Marcello Taglialatela, in commissione e con le parti sociali.

”L’approvazione del Regolamento di attuazione della Legge 16/2004 consente alle amministrazioni locali di decidere in materia di pianificazione del territorio secondo i criteri di ordine e qualita’, in modo da promuovere lo sviluppo e l’occupazione”.

Cosi’ l’assessore al’Urbanistica ed al Governo del Territorio, Marcello Taglialatela, commenta l’esito della seduta dell’Assemblea legislativa campana che – dopo sette anni dall’approvazione della legge – ha licenziato il Regolamento attuativo.

Nel ricordare di aver sempre lavorato secondo i principi di piena condivisione, sia con le parti sociali sia con la commissione competente, l’assessore Taglialatela sottolinea che il Regolamento ”determina un meccanismo di semplificazione e snellimento delle procedure amministrative nella redazione degli strumenti di pianificazione urbanistica.

I Comuni, le Province e la Regione dovranno lavorare in sintonia per determinare un governo del territorio che lo salvaguardi e lo valorizzi. Lo strumento della copianificazione in materia urbanistica costituisce l’elemento principale con cui determinare il Governo del Teritorio”.

”In particolare – aggiunge l’assessore – il Regolamento prevede che i Comuni approvino il PUC (Piano urbanistico comunale) nell’arco di 18 mesi dall’approvazione del documento di pianificazione della Provincia di appartenenza (PTCP, Piano Territoriale di Coordinamento provinciale).

Il fatto che le stesse amministrazioni comunali debbano attenersi a criteri piu’ ampi, va intesa come una doverosa adesione a criteri sovracomunali che consentano una equilibrata pianificazione del territorio”. Rispetto ai tempi di approvazione da parte delle Province dei PTCP, l’assessore Taglialatela assicura: ”ci adopereremo affinche’ si arrivi a tale scadenza in maniera contestuale da parte delle cinque amministrazioni della Campania”.

”Dopo l’approvazione del Piano Casa, l’approvazione del Regolamento costituisce la seconda delle tre ‘gambe’ su cui poggia la strategia di Governo del Territorio della Regione Campania.

Rimane, quindi, ora l’approvazione dei Piani Paesistici su cui i nostri uffici hanno gia’ elaborato una prima versione condivisa con la Direzione Regionale dei Beni Ambientali e Paesaggistici e con il Ministero di riferimento’ conclude Taglialatela.

Fonte: Asca 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>