Questo articolo è stato letto 0 volte

Friuli Venezia Giulia, obiettivo: rigenerazione patrimonio edilizio esistente

La rigenerazione del patrimonio edilizio esistente è l’obiettivo della Regione Friuli Venezia Giulia, sia per non sprecare nuovi spazi di territorio sia per cercare nel contempo di alleviare la crisi del comparto delle costruzioni e immobiliare.

Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, a Trieste, in conclusione della presentazione del Borsino immobiliare (strumento dei valori immobiliari di mercato) da parte della Fiaip FVG, la Federazione italiana agenti immobiliari che in regione conta circa 300 agenzie aderenti.

“Non serve più elargire pochi soldi pubblici a pioggia – ha sottolineato Serracchiani – ma bisogna riordinare il sistema, puntando tra l’altro a quella che viene definita oggi la rigenerazione degli immobili, anche per quelli di proprietà pubblica, come le scuole“.

L’azione della Regione per l’edilizia privata e pubblica, ha aggiunto Serracchiani, deve necessariamente inquadrarsi in un quadro più generale, di livello nazionale, come è emerso anche ieri nella riunione dei presidenti delle Regioni con il ministro alle Infrastrutture, Maurizio Lupi.

La Serracchiani ha parlato di “Un Piano Casa globale e strategico”, di concerto con le Regioni, “che punti tra l’altro a un nuovo modello di semplificazione normativa, a nuove forme di finanziamento per l’acquisto della prima abitazione o per il regime degli affitti, per il recupero e l’efficientamento energetico del patrimonio esistente”.

Secondo la Serracchiani, Stato e Regioni devono mettere a punto un Piano per l’Edilizia scolastica e la Regione Friuli Venezia Giulia deve predisporre gli indispensabili Piani Energetico, Paesaggistico e Idrogeologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *