Questo articolo è stato letto 6 volte

Opere precarie e titolo edilizio

Recentemente i giudici del T.A.R. sono tornati ad occuparsi delle costruzioni edilizie provvisorie adibite a funzione strumentale.

In particolare si sono concentrati sulla necessità del titolo edilizio per la realizzazione di questo tipo di costruzioni, legata alla durata dell’utilizzo.

Secondo i giudici, infatti, “il carattere di provvisorietà di una costruzione edilizia, ai fini dell’esenzione dal titolo autorizzatorio, dipende dall’uso realmente precario e temporaneo per fini specifici e cronologicamente delimitati, non essendo sufficiente che si tratti di un manufatto non infisso al suolo e smontabile”.

Maggiori dettagli sulla sentenza e sui riferimenti normativi e giurisprudenziali sono contenuti nel nuovo Caso risolto, in home page.

Buona lettura!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *