Questo articolo è stato letto 35 volte

Decadenza del permesso di costruire a seguito di insufficiente inizio dei lavori

Decadenza del permesso di costruire a seguito di insufficiente inizio dei lavori

A cura di MARIO PETRULLI

Assume rilievo l’interessante caso di un titolare di permesso di costruire il quale, dopo aver ottenuto il permesso di costruire, nell’anno successivo effettuava la ripulitura del sito, l’approntamento del cantiere e dei materiali occorrenti per l’esecuzione dei lavori nell’immobile e lo sbancamento del terreno.  Il Comune dichiarava dal canto suo la decadenza del titolo edilizio, in quanto i lavori eseguiti non possono considerarsi sufficienti a dimostrare un serio intento costruttivo.

Il titolare del permesso impugnava conseguentemente la decadenza. Chi ha ragione nel caso di specie? A chiarire la questione è stato il TAR Toscana, Sez. III, tramite la sentenza datata 12 ottobre 2018, n. 1309.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>